lunedì 12 maggio 2008

Mike and the City

Primi movimenti sulle panchine NBA: licenziato (la mattina dopo l'eliminazione!) Avery "Mickey Mouse" Johnson, i Mavs si sono affidati alle cure di Rick Carlisle per un inizio di ricostruzione che, giocoforza, portera' anche a dei cambiamenti nel roster.

Mike D'Antoni invece, lasciato libero dai Suns di contattare altri team, e' stato corteggiato da Chicago e New York per il post-Calboni.
Notizia di questi giorni e' che pare che il Baffo si sia fatto convincere dalle luci di New York, dal prestigio della franchigia, dal grande talento presente nella squadra e, ma questo ne siamo certi e' un dettaglio, dalla vagonata di dollari offerti.

Reazioni alla notizia? Pare che il cardiologo di Ciccio Curry abbia iniziato a sudare freddo, lo stesso Zach Randolph, timoroso di poter perdere qualche taglia di reggiseno a causa dello stile di gioco del coach italoamericano.

Nel mentre, nella notte, Jazz e Lakers ci regalano una grande partita, con Deron Williams che si alterna con CP3 nei nostri cuori come la "next big thing". Dove pero' il "next" e' gia' arrivato.

Ci sono solo due ragioni per cui non li vorremmo vedere uno contro l'altro in finale di conference a ovest:
  • storicamente quando giocano l'uno contro l'altro tendono a non brillare, annullandosi a vicenda.
  • la seconda indovinatela voi, ricordandovi per che squadra tifo :-)

2 commenti:

T.A. aka Young Tee ha detto...

Ieri ho visto gara 4 tra Cavs e Celtics,ad un certo punto Lebron s'e' arrabbiato e io mi sono ingoiato sei litri di salsa piccante + tacos.

P.s.
Le repliche di Sky,commentate da Buffa e Tranquillo,sono da fico(al contrario di quel che pensa A_G).

A_G ha detto...

no.

i commenti di buffa e tranquillo sono da fico.

le repliche, in se', sono da fuckin faggot.

lo dice pure kg: http://www.youtube.com/watch?v=1fT94-rdbLI